Subentro

subentro o volturaSi richiede quando si vuole subentrare, come intestatario, in un contratto di fornitura già intestato ad altro soggetto. 

Il subentro può essere richiesto nei seguenti casi:

  • su fornitura già cessata (e quindi su contatore chiuso)
  • su fornitura attiva in corso di cessazione (contatore aperto): per evitare l'interruzione della fornitura è importante che subentro del nuovo utilizzatore e cessazione del vecchio utilizzatore vengano presentate contestualmente, in modo da poter mantenere attiva la fornitura. Entrambi i soggetti devono fornire la lettura del contatore;
  • su fornitura attiva da variare da uso cantiere ad uso domestico.

1. Inoltro richiesta

La richiesta può essere inoltrata nelle seguenti modalità:

 

Scarica il modulo

...e se da uso cantiere

Scarica allegato

Modalità di invio:

  • posta ordinaria a BIM Gestione Servizi Pubblici, Via Tiziano Vecellio 27/29, 32100 Belluno
  • mailservizio.clienti@gsp.bl.it (scansione integrale della documentazione firmata in originale).
  •  Spese di attivazione
    • contatore fino a 10 mc: € 30,00
    • contatore oltre i 10 mc: € 45,00
  • Spese accertamento: vedi Sezione
  • Spese assicurazione gas: euro 0,50/anno.

In caso di subentro diretto (contestuale alla cessazione del precedente utilizzatore) non viene addebitato alcun costo.

  1. Per subentri diretti su utenza ancora attiva in corso di cessazione è importante che subentro e cessazione siano eseguiti contestualmente.
  2. Per subentri da uso cantiere ad altro uso è necessario presentare anche l'atto notorio per i dati relativi all'agibilità dell'immobile.
  3. La decorrenza della pratica non può essere retroattiva: verrà quindi tenuta in considerazione la data di inoltro della richiesta.